9
10
ben
Pubblicato il: gio, Mar 21st, 2013

Aborigeni

4
Condividi
Tags

aborigeni

Quella aborigena è una delle culture più antiche del pianeta. Cerchiamo di scoprirla più nel dettaglio e capire l’origine del suo fascino. 

Come abbiamo visto parlando della storia dell’Australia le popolazioni aborigene si trasferirono in Australiane circa 50000 anni fa. La caratteristica principale di questo popolo era la loro completa sintonia con la natura che è, inevitabilmente, sacra e intoccabile. E’ proprio questa sintonia che ha permesso a questo popolo di vivere in completa armonia anche con alcuni ambienti difficili del continente australiano, come l’arido entroterra.

Le comunità aborigene vivevano sostanzialmente di nomadismo e si spostavano in base all’andamento delle stagioni muovendosi verso le zone più ricche di cibo. Le comunità probabilmente vivevano soprattutto di caccia e di raccolta dei numerosi frutti delle vegetazioni australiane. 

La colonizzazione europea portò alla decimazione di moltissimi clan aborigeni, spesso non per veri e propri omicidi ma per malattie e confische di territori da parte dell’impero britannico. Purtroppo con lo scioglimento di molti gruppi gran parte della meravigliosa cultura di questo popolo andò perduta. Per due secoli nessuno si preoccupò di recuperarla, solo in tempi più recenti se ne capì il valore inestimabile e si tentò in tutti i modi di riprenderne le tracce.

 Dall’epoca della colonizzazione fino ai giorni nostri si sono susseguiti, però, numerosissimi casi di razzismo legato alla cultura aborigena. Negli ultimi anni si è cercato di recuperare e moltissimi studiosi hanno dedicato la loro vita a recuperare le antiche tradizioni di questa cultura.

Oggi è possibile vederne le tracce in moltissime località australiane. Il territorio del Nord, nei parchi di Uluru e Kakadu vi permetterà di respirare la serenità dei tempi antichi, ricoprendo una terra piena di spiritualità legata alla natura. Anche il centro del continente, il Red Centre, permette di respirare l’antica cultura aborigena. Uscire dalla routine cittadina quotidiana e perdersi in questa distesa di natura incontaminata è un’esperienza che andrebbe fatta almeno una volta nella vita.

Molte sono le testimonianze che ci ha lasciato la cultura aborigena. Una su tutte l’arte aborigena, che negli ultimi anni è tornata molto in voga anche negli artisti contemporanei di tradizione aborigena. Gli antichi aborigeni utilizzavano acqua e materiali minerari o animali per comporre i colori che successivamente, tramite piccoli stecchi o con le mani, usavano per dipingere il proprio corpo o le pareti dei loro rifugi e caverne. Alcuni di questi graffiti si sono conservati fino ai nostri giorni: il loro stile è estremamente vario, spesso raffigurano piccole silhouette o immagini geometriche stilizzate.

Ma gli aborigeni non si limitavano a questo tipo di arte. Essi costruivano anche piccole sculture e oggetti di vario utilizzo. Tra i più importanti il didgeridoo, un antico strumento musicale a fiato  originario dei territori dell’Australia del Nord (una sorta di antenato di un nostro flauto moderno).

Nessun testo scritto è stato tramandato perché probabilmente gli aborigeni non possedevano una lingua scritta ufficiale. La maggior parte della loro tradizione letteraria è orale e venne tramandata da generazione in generazione nel corso dei secoli.

5

Commenta l'articolo

ATTENZIONE: i commenti non appaiono subito perchè devono essere approvati da un moderatore

8

Articoli più letti